24 Gennaio 2020

Contattologia

Lenti a contatto morbide e gocce di liquido
Lenti a contatto morbide e gocce di liquido

Non volete correre il rischio di fare acquisti avventati? Noi ve lo sconsigliamo vivamente! C’è un professionista in grado di risolvere tutti i vostri dubbi indicandovi le lenti che nello specifico faranno il caso vostro: il contattologo.

La contattologia è una specializzazione dell’optometria: chi la ottiene non è un medico, non può prescrivere cure o indagare le patologie, può invece verificare se la persona può o non può indossare le lenti e determinare quale sia il tipo più adatto per un determinato difetto visivo. Oltre alla gradazione, il contattologo effettua la misura del vostro occhio (indica il raggio e il diametro) e può consigliare sia sul tipo di materiale che sulle percentuali di acqua che le lenti a contatto dovrebbero avere per non arrecare spiacevoli fastidi.

Purtroppo la nostra legislazione ancora non prevede l’obbligo di recarsi dal contattologo per la prescrizione delle lenti a contatto e per i “pazienti” è molto difficile orientarsi e trovare il professionista con questa specializzazione.

Ma allora a chi potete rivolgervi? Oculista? Ottico? Optometrista? Ortottista?

Niente paura, ci pensiamo noi a fare un po’ di chiarezza.

Se avete necessità di conoscere lo stato di salute dei tuoi occhi potete rivolgervi ad un oculista ossia il medico che si occupa dello studio dell’apparato visivo. Attraverso la visita oculistica è possibile valutare, prevenire, diagnosticare e trattare le patologie che possono colpire i vostri occhi. L’ oculista può prescrivere farmaci, lenti correttive o se necessario indica un trattamento chirurgico.

Avete semplicemente bisogno di “misurare la vostra vista”? Contattate un ottico, o un ottico optometrista . Egli non effettua diagnosi mediche e non si occupa di patologie ma può indicarvi come applicare le lenti a contatto, verifica quali sono le condizioni della vostra vista e può compensare i difetti visivi mediante la prescrizione di lenti correttive e tecniche di educazione visiva.

Sapete che anche il vostro ottico, se in possesso di una formazione specifica in optometria, potrebbe essere un ottico optometrista? Oltre al servizio di consulenza e vendita rispetto ai dispositivi oftalmici potrebbe anche essere in grado di “misurare la vostra vista”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: